DIRIGENTI

Modalità di fruizione

Di persona

Livello

Prima formazione

Durata

16 ore

Orari

8:30 – 12:30 / 13:30 – 17:30

Formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro per soggetti che occupano una posizione funzionale di DIRIGENTE per la sicurezza.

 

Svuota

Prezzo a partecipante: 220,00

SCONTI: 5% per il secondo partecipante, 10% per il terzo partecipante, 15% per il terzo e così via fino a uno sconto massimo del 20% per partecipante aggiunto.

Descrizione del Corso

DIRIGENTI

PREREQUISITI

Occupare una posizione funzionale di dirigente per la sicurezza (vedi definizione sottostante).

A CHI SI RIVOLGE

Lavoratori DIRIGENTI: L’art. 2 C. 1 lettera d) del D.Lgs 81/08, definisce “dirigente” la persona che, in ragione delle competenze professionali e di poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico conferitogli, attua le direttive del datore di lavoro organizzando l’attività lavorativa e vigilando su di essa.

DESCRIZIONE OBIETTIVI

Acquisire conoscenze e competenze in materia di sicurezza e salute sul lavoro per gestire e vigilare con consapevolezza le attività lavorative con particolare riferimento ai rischi aziendali, alle misure di prevenzione e protezione organizzando adeguati sistemi di controllo, monitoraggio ed audit aziendali.

ARGOMENTI TRATTATI

I nostri corsi di formazione rispettano quanto previsto dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011, ovvero:

Modulo 1: Giuridico – Normativo:
– sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori;
– gli organi di vigilanza e le procedure ispettive; – soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.Lgs. n. 81/08: compiti, obblighi, responsabilità e tutela assicurativa;
– delega di funzioni;
– la responsabilità civile e penale e la tutela assicurativa;
– la “responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni, anche prive di responsabilità giuridica” ex D.Lgs. n. 231/2001, e s.m.i.;
– i sistemi di qualificazione delle imprese e la patente a punti in edilizia.

Modulo 2: Gestione ed organizzazione della sicurezza:
– Modelli di organizzazione e digestione della salute e sicurezza sul lavoro (art. 30, D.Lgs. n. 81/08);
– gestione della documentazione tecnico amministrativa;
– obblighi connessi ai contratti di appalto o d’opera o di somministrazione;
– organizzazione della prevenzione incendi, primo soccorso e gestione delle emergenze;
– modalità di organizzazione e di esercizio della funzione di vigilanza delle attività lavorative e in ordine all’adempimento degli obblighi previsti al comma 3 bis dell’art. 18 del D.Lgs. n. 81/08;
– ruolo del responsabile e degli addetti al servizio di prevenzione e protezione.

Modulo 3: Individuazione e valutazione dei rischi:
– Criteri e strumenti per l’individuazione e la valutazione dei rischi;
– il rischio da stress lavoro correlato;
– il rischio ricollegabile alle differenze di genere, età, alla provenienza da altri paesi e alla tipologia contrattuale;
– il rischio interferenziale e la gestione del rischio nello svolgimento di lavori in appalto;
– le misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione in base ai fattori di rischio;
– la considerazione degli infortuni mancanti e delle risultanze delle attività di partecipazione dei lavori e dei preposti;
– i dispositivi di protezione individuale;
– la sorveglianza sanitaria.

Modulo 4: Comunicazione, formazione e consultazione dei lavoratori:
– competenze relazionali e consapevolezza del ruolo;
– importanza strategica dell’informazione e dell’addestramento quali strumenti di conoscenza della realtà aziendale;
– tecniche di comunicazione;
– lavoro di gruppo e gestione dei conflitti;
– consultazione e partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza;
– natura, funzioni e modalità di nomina o di elezione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.

La formazione dovrà essere integrata in azienda per gli argomenti relativi a:
– Valutazione dei rischi dell’azienda, con particolare riferimento al contesto in cui il dirigente opera;
– Individuazione delle misure formative, tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e le misure di protezione;
– Modalità di esercizio della funzione di controllo dell’osservanza da parte dei preposti e dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

MODALITÀ DIDATTICHE

Le lezioni si basano su metodologie didattiche che stimolano l’interazione allievo-docente, in modo da coinvolgere la platea e motivarne l’interesse. Viene ampiamente favorita la discussione su casi pratici anche su spunti provenienti dall’esperienza pregressa degli allievi.

STRUMENTI UTILIZZATI

Alle modalità di lezione frontale seguono esercitazioni, discussioni, visione materiali in uso in azienda, case study, role playing.

DOCUMENTAZIONE

Sarà consegnato il manuale specifico “Il Dirigente: ruolo e responsabilità” e materiale didattico per ogni partecipante (carta e penna, cartellina).

VALUTAZIONE DEI PARTECIPANTI

Ogni partecipante deve sostenere e superare un test di accertamento della comprensione dei temi e argomenti trattati.

ATTESTATO DI FREQUENZA

Il partecipante idoneo al superamento del test finale e con assenze massime pari al 10% del monte ore complessivo, riceve l’Attestato di frequenza nominativo.

AGGIORNAMENTO

Ogni 5 anni un corso minimo di 6 ore.

NOTA:
Con riferimento ai corsi di formazione Generale, Specifica dei lavoratori, Preposti e Dirigenti, gli Accordi sulla formazione prevedono l’obbligo di collaborare e comunicazione agli Organismi Paritetici Territoriali della programmazione dei corsi formazione.
Nel caso in cui la formazione venga erogata in azienda, resta a carico del cliente la suddetta comunicazione che deve essere effettuata almeno 15 giorni prima dell’erogazione del corso. Poiché ogni Organismo Paritetico Territoriale dispone di propria modulistica, si consiglia di contattare direttamente il proprio Organismo di riferimento o se del caso al proprio consulente del lavoro.

 

Corsi in carrello
There are no products in the cart!
Continua a fare acquisti