Il tema della prevenzione e della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro passa anche attraverso la valutazione e la gestione dei rischi derivanti dalle emergenze ambientali e quelli dovuti alle calamità naturali.

Sono online le schede dei nuovi corsi di aggiornamento 2022 pensati per RLS, RSPP e ASPP:

Focus sui rischi legati all’ambiente

Nei mesi di maggio e giugno 2022 presso le aule Slancia di San Vito al Tagliamento, provincia di Pordenone, si terranno una coppia di incontri incentrati sulle tematiche ambientali. Verranno approfonditi, rispettivamente, il tema della valutazione e gestione delle emergenze ambientali ed il rischio da calamità naturali negli ambienti di lavoro.

I due appuntamenti, della durata di 4 ore ciascuno, fanno parte del progetto ideato da Slancia per la formazione particolare e continua rivolta ai Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS).

Scopri di più sul progetto che ormai da diversi anni, Slancia porta avanti con soddisfazione e apprezzamento da parte dei partecipanti e delle aziende Clienti.

06 maggio – VALUTAZIONE E GESTIONE DELLE EMERGENZE AMBIENTALI

Cosa si intende per emergenza ambientale?

Un’emergenza ambientale è un evento che, a causa della dispersione di sostanze pericolose, può generare conseguenze anche importanti per l’ambiente, come per esempio contaminazioni del suolo, della sfera idrica o inquinamento dell’atmosfera.

Ma cosa fare quando questi incidenti con ricaduta ambientale accadono in insediamenti produttivi e di servizio, come per esempio impianti e depositi industriali? Come affrontare l’emergenza in caso di fuoriuscite di sostanze pericolose in seguito al malfunzionamento di impianti, rotture di tubazioni o serbatoi? Come gestire correttamente i rifiuti ed evitare problemi conseguenti al cattivo stivaggio o utilizzo di imballaggi non idonei?

Insieme al Dott. Luca Sabino, amministratore di Consilia srl, esperto Consulente per la Salute e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro e grande appassionato di temi ambientali, impareremo a valutare quali azioni è necessario compiere per prevenire o mitigare gli impatti ambientali negativi derivanti da queste situazioni.

10 giugno – VALUTAZIONE DEL RISCHIO DA CALAMITA’ NATURALI NEGLI AMBIENTI DI LAVORO

Le calamità naturali hanno una forte componente di imprevedibilità: spesso è difficile conoscere in anticipo il “come”, “dove” e “quando” si verificheranno. È possibile però fare riferimento a dati storici o studi specifici per conoscere se un certo territorio o una data zona geografica è più o meno soggetta a rischi naturali o antropici e, nel caso, quali.

Sulla base di queste conoscenze siamo quindi in grado di ipotizzare quali potrebbero essere i danni e le conseguenze per la sicurezza, l’integrità di strutture e infrastrutture e per la vita delle persone.

Come valutare al meglio i rischi naturali che potrebbero coinvolgere gli ambienti di lavoro? Come integrare il piano di emergenza aziendale per renderlo pronto ad affrontare questa famiglia di rischi?

Il Dott. Francesco Miorin, Disaster Manager II livello, certificato Bureau Veritas-Cepas UNI 11656:2016, Consulente e Formatore per la Salute e Sicurezza sul lavoro proporrà alcune semplici regole per la gestione dei rischi naturali e antropici nelle aziende.

Entrambi gli incontri in programma sono validi come aggiornamento per le figure di RLS, RSPP ed ASPP.

In questo articolo parliamo di: emergenze ambientali | gestione emergenze | piano di emergenza | RLS

21 Apr 2022 | Corsi Slancia

Shopping cart
There are no products in the cart!
Continua a fare acquisti