Slancia sostiene l’iniziativa di Futura Onlus, cooperativa sociale che crea e promuove opportunità di inclusione sociale e lavorativa per persone adulte con disabilità fisica e/o mentale o svantaggio.

Il ricavato delle vendite sosterrà le attività sociali di inserimento lavorativo e inclusione sociale in questo periodo di forti difficoltà.

Una tradizione per il territorio

«Ormai il catalogo dei Regali Solidali di Futura è diventato una tradizione del Natale – spiega Ilaria Miniutti, responsabile commerciale della cooperativa sociale Futura – sono sei anni che lo realizziamo e ogni anno riceviamo sempre più ordini e i complimenti di tante persone felici di aver contribuito a questo grande progetto».

Le attività di preparazione e confezionamento dei regali solidali, infatti, coinvolgono ogni anno circa 20 lavoratori, di questi almeno 10 sono persone con disabilità o svantaggio che in Futura possono dare il proprio contributo in un ambiente protetto e con operatori impegnati a favorire il benessere della persona e l’autonomia lavorativa.

Un regalo 100% solidale

Tutti i prodotti sono interamente realizzati da realtà sociali italiane in cui persone disabili o con svantaggio lavorano in laboratori artigianali di inclusione lavorativa come cooperative sociali, associazioni o produttori economicamente svantaggiati.

L’obiettivo è dare un lavoro dignitoso e retribuito al maggior numero di persone possibile, sviluppandone le potenzialità artistiche e manuali e sensibilizzare il pubblico proponendo prodotti etici e solidali.

Slancia e Futura: un’alleanza tra cooperative

“Il supporto delle tante persone che acquistano i regali solidali di Futura è molto importante perché ci aiuta a portare avanti ogni giorno le nostre attività sociali. Soprattutto in questo periodo, infatti,

non è facile riuscire a garantire il lavoro a persone fragili.

Ilaria Miniutti – Resp. Commerciale Futura

Slancia ormai da tempo supporta le attività della cooperativa Futura utilizzando gli spazi interni ed esterni per i propri corsi di formazione: nel solo 2021 sono state realizzate dentro gli spazi di Futura Factory in via Gemona 32 a San Vito al Tagliamento più di 500 ore di formazione.

Abbiamo chiesto a Paolo Scodeller, Amministratore di Slancia, un commento sull’iniziativa:

<<Più di tremila persone sono venute a contatto con il Polo di Lavoro inclusivo nell’ultimo anno.

La sinergia e la volontà di valorizzare il territorio, infatti, hanno orientato Slancia a scegliere la fabbrica solidale di Futura come il luogo principale di tutte le attività formative del catalogo sicurezza e delle attività di formazione trasversale.

Le due attività – spiega ancora Scodeller – condividono da sempre i valori della cooperazione e la volontà di mettere la persona al centro del proprio lavoro >>. 

Vai al catalogo e sostieni anche tu le attività di Futura!

22 Nov 2021 | Notizie

Shopping cart
There are no products in the cart!
Continua a fare acquisti